L'idea di Salvati fu ripresa tre mesi dopo da Romano Prodi, all'epoca Presidente della Commissione europea[114]. Oltre a chi lo aveva già sostenuto alle primarie del centro-sinistra del 2012 (come Paolo Gentiloni, Roberto Giachetti, Ermete Realacci, il ministro per gli affari regionali Graziano Delrio) e ai "veltroniani"[188], Renzi ha ricevuto il 2 settembre l'appoggio di Dario Franceschini e della sua Area Democratica[189] (Marina Sereni[190], Piero Fassino[191], David Sassoli). E "#Beppe firma qua", Pd, Fassina ora conferma: «Lascio il partito e non da solo», Corradino Mineo lascia il gruppo Pd: «Dimissioni raccomandate», Addio al PD, D'Attorre: "Altri lasceranno, un partito così non regge", L’Unità, pagati con soldi pubblici i 107 milioni di debiti della vecchia gestione, Pd, dopo le dimissioni di Renzi sarà Orfini a guidare il partito, Assemblea Pd: Matteo Renzi, "'Peggio di scissione c'è solo ricatto". ANDREA. Il Movimento 5 Stelle conta su 107 senatori, il Partito Democratico ne ha 51, Liberi e Uguali 4. Il 2019 ha visto due scissioni dopo quella dell'ala centrista di Alleanza per l'Italia guidata da Francesco Rutelli (dissolta nel 2016) nel 2009 e quella dell'ala di sinistra tra il 2015 e il 2017 con Possibile guidato da Giuseppe Civati, Futuro a Sinistra e poi Sinistra Italiana guidate da Stefano Fassina e Articolo Uno guidato da Roberto Speranza che hanno formato Liberi e Uguali nel 2017. [233] La mossa di Salvini giunse subito dopo un voto al Senato in merito allo stato di avanzamento della ferrovia ad alta velocità Torino-Lione (TAV), in cui la Lega votò contro un tentativo del M5S di bloccare i lavori di costruzione. Noi faremo i nomi, i cognomi e descriveremo i carichi pendenti degli inquisiti, degli indagati, dei condannati e dei prescritti del suo partito – il PD – che siedono ancora bellamente nel Parlamento italiano, fulgido esempio di nobiltà morale, di alto senso delle istituzioni e religioso rispetto per l’elettore e per la nazione tutta. Alla Camera il PD ha ottenuto il 25,4% dei voti in Italia, che sommati con i voti delle circoscrizioni estere ne fanno il primo partito. Il 2 maggio 2015 Guglielmo Vaccaro lascia il partito per divergenze sulla candidatura di Vincenzo De Luca alla presidenza della Campania. Il mancato confronto interistituzionale non ha consentito l’individuazione delle soluzioni più idonee per contemperare le misure di contenimento del virus e il contesto di relazioni familiari e sociali tipiche delle festività natalizie. Inoltre all'interno di ciascun Circolo territoriale il Coordinamento elesse il Coordinatore del Circolo (che coincide col Segretario Cittadino nei comuni ove fosse costituito un solo Circolo territoriale). Nati nel 2008, fanno parte della International Union of Socialist Youth, l'organizzazione giovanile dell'Internazionale Socialista. Ciò accadde a seguito di una dichiarazione del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi[159][160][161]. La lista Con Rosy Bindi democratici, davvero ricevette il 12,83%, i Democratici per Enrico Letta l'11,02% mentre la lista in appoggio di Adinolfi (Generazione U) e quelle in appoggio di Gawronski (Il coraggio di cambiare e Noi per il Partito Democratico) riuscirono a eleggere solo i due candidati alla segreteria ottenendo rispettivamente lo 0,17% e lo 0,07%[119]. Dopo le elezioni regionali sarde del 2009 dove Renato Soru, governatore uscente e uomo di punta del PD, viene sconfitto dal candidato del PdL Ugo Cappellacci, in considerazione di questo e di altri risultati negativi del partito in consultazioni elettorali precedenti e le forti critiche alla sua gestione, Veltroni si dimette dalla carica di Segretario[141]. A livello europeo il PD è il primo partito europeo per voti reali espressi (seguito sempre dalla CDU/CSU che raggiunge i 10 404 287 voti totali), il primo partito di centrosinistra europeo per voti (seguito dalla SPD tedesca con 7 999 995 voti) e il secondo per numero di eletti (primo se si considera soltanto la CDU che esprime 29 eurodeputati senza tener conto dell'equivalente bavarese CSU che ne esprime 5 considerati convenzionalmente come unico partito, sicuramente il PD è il primo partito in termini di rappresentanza in relazione alla proporzionalità demografica e le relative quote di eletti spettante ad ogni singolo Stato membro esprimendo 31 eurodeputati sui 73 spettanti all'Italia rispetto ai 34 della CDU-CSU sui 99 della Germania). Più tardi però, nella fase di preparazione del PD, lo stesso Bordon, l'ex Presidente del Consiglio Lamberto Dini e l'ex segretario del PPI Gerardo Bianco decideranno di non aderire al nuovo partito. I delegati erano 2.858, eletti attraverso liste bloccate formate col criterio dell'alternanza uomo-donna. Al termine l'assemblea approvò un dispositivo proposto da Veltroni, che fra le altre cose stabiliva la nomina di Dario Franceschini a Vice Segretario Nazionale del partito e di Mauro Agostini a Tesoriere Nazionale[120]. Non sparate nel mucchio!, tuona Renzi. Il comitato è stato criticato sia per la scarsa presenza di donne (poco più di un terzo) sia per la totale assenza di giovani (nessuno dei membri ha meno di 40 anni) dal candidato alle primarie dell'Unione Ivan Scalfarotto e dal Ministro della Difesa Arturo Parisi, uno dei 45[118]. Inizialmente il Segretario uscente Dario Franceschini non si era espresso sulla possibilità di ricandidarsi alla guida del partito[147], ma il 24 giugno annuncia ufficialmente la sua candidatura per il Congresso e per le primarie[148]. Meglio che duri", Fassino: "Renzi motiva anche i delusi, Cuperlo? Il totale sarebbe dunque di 162, uno in più del quorum, fissato a quota 161. dell'informativa sulla privacy. Il Comitato definì le modalità di svolgimento delle primarie per l'elezione dell'Assemblea Costituente Nazionale e delle Assemblee Costituenti Regionali, con i rispettivi Segretari. In campo oltre a Prodi c'è Veltroni, L'addio dei Mussiani: «Non abbiamo ripensamenti», DS, Angius annuncia che non aderirà al PD, Pd, è nato il comitato dei 45 Prodi: "Nessuna egemonia Ds o Dl", Dispositivo approvato dall'Assemblea nazionale costituente del Pd, Tricolore e ramoscello di ulivo. Matteo Renzi torna da leader con «Italia Viva». E i deputati: Roberto Giachetti, Maria Elena Boschi, Lorenzo Guerini e Luca Lotti. Il 30 aprile 2017 Matteo Renzi vince le primarie con il 69,17% dei voti. +39 055 735731 Fax. Il giorno successivo la Commissione Nazionale per il Congresso annunciò anche che la quota degli iscritti che prendono parte alla prima fase congressuale è di 820.607[151]. Per questo, il segretario nazionale uscito dalle Primarie dell'8 dicembre, Matteo Renzi, dopo aver fatto richiesta formale di adesione al PSE il 27 febbraio 2014, entra ufficialmente a far parte della famiglia socialista europea il 1º marzo 2014, in occasione del Congresso di Roma del PSE. Prodi ritirato dalla corsa al Colle, Pd in pezzi, Bersani si dimette: «Non posso accettare il grave gesto nei confronti di Prodi», Letta: «Si è dimessa tutta la segreteria del Pd». [215] e il 26 novembre lascia il partito anche la deputata Giovanna Martelli. Il livetweet, Parte l'era Zingaretti, a Roma eletta anche la nuova direzione: otto i calabresi, Pd, Zingaretti presenta il simbolo per le europee: "Contro la deriva nazionalista", Pd: Orlando-De Micheli vice Zingaretti - Politica, Eligendo: Europee [Scrutini] Italia (Italia) -, La Lega presenta al Senato una mozione di sfiducia a Conte. Nei giorni successivi si assistette alla fine della Casa delle Libertà, coalizione di opposizione: il Governo Prodi II, la cui caduta era stata data per certa al Senato da Silvio Berlusconi agli alleati[126], tra il 14 e il 15 novembre passò indenne il delicato passaggio della Finanziaria a Palazzo Madama[127]. Il successo delle primarie convinse anche La Margherita, seppur inizialmente titubante, a presentare una lista unitaria dell'Ulivo insieme ai DS alle politiche del 2006 per l'elezione della Camera dei deputati, mentre ciascun partito avrebbe corso con il proprio simbolo al Senato. [225][226] Le dimissioni vengono formalizzate il 12 marzo 2018 davanti alla Direzione Nazionale del partito, che nomina Maurizio Martina segretario ad interim. Nel medesimo giorno il ddl viene approvato dalla Camera del Senato; l'11 maggio il ddl viene approvato anche dalla Camera dei Deputati sempre con la fiducia, e viene firmato dal Presidente della Repubblica Mattarella come legge 76/2016. Renzi scherza: «Compro i pop corn», Direzione Pd, Renzi seppellisce Letta. [99] I voti di senatori e deputati del PD risultano essere tutti favorevoli. Nella lista unitaria non si presentò tuttavia lo SDI, che preferì partecipare al progetto della Rosa nel Pugno, dichiarandosi non interessato alla costituzione di un partito unico di centro-sinistra. Le dimissioni vengono formalizzate il 12 novembre e il giorno successivo Bersani esprime il proprio sostegno nell'eventuale, poi diventato certo, esecutivo guidato dal professor Mario Monti, dicendo che, con la crisi economica in atto, fosse necessario un governo dal forte profilo tecnico volto a ridare slancio all'economia facendo le riforme necessarie[173][174]. 09/10/2019 - 11:38. di Giuseppe Bianca Il partito di Matteo Renzi parte da 41 parlamentari: 26 deputati e 15 senatori. (...) la promessa, dunque, non è mantenuta: non c'è un partito nuovo, ma il ceppo del PDS con molti indipendenti di centro-sinistra[153]. In seguito a numerose consultazioni con i vari partiti, il Presidente Mattarella incarica Paolo Gentiloni, già ministro degli affari esteri del Governo Renzi, di formare un nuovo governo. Ma senza nessun pelo sulla lingua. La premiership? Romano Prodi, fondatore dell'Ulivo, nonché Premier allora in carica, fu eletto primo Presidente dell'Assemblea. Tale proposta è stata accantonata con la nascita della coalizione Nuovo Polo per l'Italia definita dai giornali come Terzo Polo formata dai partiti di centro e centro-destra Unione di Centro, Futuro e Libertà per l'Italia, Alleanza per l'Italia e Movimento per le Autonomie[166]. L'alleanza è stata riproposta dal leader centrista anche nelle settimane successive all'aggressione subita da Berlusconi[165]. Lo statuto prevede diritti e doveri associativi per gli iscritti, mentre considera elettori tutte le persone che accettano di registrarsi nell'apposito albo e partecipano ai momenti di pubblica partecipazione organizzati dal partito: elezioni primarie ed elezioni dirette delle cariche partitiche nazionali e locali. Già divisi alla presentazione: “Fiducia al governo? Andrea Marcucci, il retroscena sulla fronda Pd: "25 senatori ribelli, Conte non ha i voti" Un ex renziano guida la fronda nel Pd contro il premier Giuseppe Conte . Per Ermete Realacci, responsabile della comunicazione del partito, «il simbolo assume su di sé l'identità nazionale con molta forza. Il 4 dicembre 2016 si tiene il Referendum costituzionale che vede una partecipazione di circa il 65% degli italiani ed una vittoria del NO con il 59% contro il 41% degli elettori favorevoli. La Presidenza del Consiglio, dopo aver tentato senza successo di rivalersi sul patrimonio immobiliare dei Democratici di Sinistra, ha versato 107 milioni di euro alle banche creditrici, in base alla legge Legge 11 luglio 1998, n. 224, varata dal governo Prodi, che ha introdotto la garanzia statale sull'esposizione dei giornali di partito[216]. [251] Lo stesso giorno, intervistato da Bruno Vespa a Porta a Porta su Rai 1, annuncia ufficialmente Italia Viva. Stante la struttura federale del PD, analoghi documenti a livello regionale vennero redatti da parte delle Assemblee Costituenti Regionali. Il 20 febbraio 2017 si consuma lo strappo della minoranza del PD, avversaria del segretario dimissionario Matteo Renzi. La corrente di Gavino Angius la settimana successiva all'assise congressuale deciderà di abbandonare i DS, vista la non certezza dell'adesione al Partito del Socialismo Europeo[116]. Domenica 2 dicembre si è svolto il ballottaggio tra i due candidati più votati; Bersani ha ottenuto il 60,9% dei voti (1.706.457) contro il 39,1% di Renzi (1.095.925)[178]. [74][75], Per quanto riguarda la giustizia, il partito ha introdotto nel codice penale il reato di tortura e di istigazione alla tortura;[76][77] l’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC) per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari;[78] il codice antimafia che prevede modifiche alle leggi antimafia e delle misure di prevenzione;[79] la legge sul reato di omicidio stradale e di lesioni personali stradali;[80] la legge sulla Il governo? [50], Ha inoltre proposto, senza ancora approvazione, una legge per contrastare e prevenire le discriminazioni e le violenze per motivi legati all’identità sessuale e alla disabilità, attraverso la cosiddetta “legge contro l’omo-transfobia, la misoginia e l’abilismo”;[51][52][53] la legalizzazione dell’eutanasia;[54][55] l’introduzione dello ius soli e dello ius culturae. No accordicchi, governo di svolta", Crisi di governo, secondo giro di consultazioni al Colle, Ecco l'accordo sul Conte bis: Zingaretti dà il via libera, nodo su ministeri e manovra, Grasso, possibile intesa M5s-Pd-Leu - Ultima Ora, Italy's Conte might be back at helm with Salvini shut out, C'è l'accordo tra M5s e Pd. A questi si aggiungeva in passato la rivista online tamtàm democratico, ora non più attiva. Il Governo Renzi è il 63º della Repubblica Italiana, il secondo della XVII legislatura. [262], Nel novembre 2019 il PD effettua numerose modifiche al proprio statuto: viene posto termine all'automatismo tra la carica di segretario e quella di candidato premier, la Convenzione Nazionale è ribattezzata Congresso Nazionale, viene modificata la composizione della Direzione Nazionale e l'antifascismo è incluso tra i valori fondamentali del partito. A tal proposito, il PSE, nel 7º congresso[105] tenuto a Oporto, ha modificato il proprio statuto definendosi come forza politica aperta a tutti i partiti europei "di ispirazione socialista, progressista e democratica", prospettando la possibilità di un allargamento a partiti e movimenti progressisti che non provengono necessariamente dallo storico campo del socialismo europeo. [231], Alle elezioni europee il PD risulta essere il secondo partito più votato in Italia con oltre 6 milioni di voti e il più votato dagli italiani residenti all'estero. [228] Viene inoltre eletta una nuova Direzione nazionale, che include esponenti non iscritti al partito (come Marco Furfaro e Maria Pia Pizzolante).[229]. Il leader dell'Unione di Centro, Pier Ferdinando Casini, il 12 dicembre 2009 si è detto disponibile alla costituzione di una coalizione con il Partito Democratico e con l'Italia dei Valori nel caso in cui si verificassero elezioni politiche anticipate. Il Partito Democratico (PD)[1] è un partito politico italiano di centro-sinistra[25] fondato il 14 ottobre 2007. Secondo il Manifesto dei valori, approvato dal partito il 16 febbraio 2008, «il Partito Democratico intende contribuire a costruire e consolidare, in Europa e nel mondo, un ampio campo riformista, europeista e di centro-sinistra, operando in un rapporto organico con le principali forze socialiste, democratiche, progressiste e promuovendone l'azione comune».[26]. I primi a opporsi allo stop agli spostamenti, però, sono stati i parlamentari di Italia Viva e i loro rappresentanti nel governo Conte. La definizione e l'idea di partito verde-bianco-rosso nel segno delle anime del PD e della bandiera nazionale venne coniata per la prima volta dal candidato alla segretaria nazionale Jacopo Schettini Gherardini in una lettera aperta pubblicata dal sito del PD il 5 settembre, ed è il titolo della sua candidatura presentata dal primo numero del periodico ufficiale del PD[123]. [59][60], Il Partito Democratico, nel corso degli anni di governo, ha anche approvato diverse riforme economiche, tra cui: l’introduzione del piano Jobs Act per ridurre la disoccupazione stimolando le imprese ad assumere;[61] l’eliminazione del pagamento dell’IMU sulla prima casa (dal 2014 viene infatti pagata esclusivamente dai proprietari di case di lusso);[62] l’introduzione del “Reddito d’inclusione” (REI), cioè una misura nazionale di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale;[63][64] l’introduzione del “bonus bebè” che prevede un assegno al fine di incentivare la natalità e contribuire alle spese per il suo sostegno;[65] l’introduzione del piano Industria 4.0 per promuovere lo sviluppo tecnologico, l’innovazione e la digitalizzazione delle imprese italiane;[66][67] l’introduzione della dichiarazione dei redditi precompilata per semplificare e combattere l'evasione; l’introduzione del cumulo gratuito delle pensioni;[68] l’intenzione della “legge sullo spreco alimentare” per destinare, a fini di solidarietà sociale, tonnellate di cibo in eccesso che prima venivano sprecate;[69] l’aggiunta di 80 euro al mese a dieci milioni di dipendenti con uno stipendio mensile minore di 1.500 euro per la competitività e la giustizia sociale. Dopo la sconfitta alle elezioni politiche del 2008 si è spostato all'opposizione durante la XVI legislatura e nel novembre 2011 ha votato la fiducia al governo Monti dopo la crisi del governo Berlusconi IV. Renzi sale al Quirinale per un incontro con il presidente Mattarella, il quale chiede a Renzi di formalizzare le dimissioni dopo l'approvazione del Senato alla legge di Bilancio. [240] Tuttavia i colloqui con il presidente Mattarella portarono a un risultato poco chiaro, quindi Mattarella annunciò un secondo giro di consultazioni per il 27 o 28 agosto. Anche molti costituzionalisti come Gustavo Zagrebelsky e Valerio Onida si schierano per il NO, mentre il Presidente emerito della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano si schiera a favore della riforma. Assumere la direzione del partito nel caso di impossibilità o dimissioni sia del segretario sia del presidente fino alla convocazione del Congresso Nazionale. In seguito alla chiusura di Europa (2014), de L'Unità (2017) e di Democratica (2019), l'organo ufficiale del partito è la rivista online Immagina, diretta da Stefano Cagelli.[282]. I risultati definitivi dei congressi nei circoli vennero divulgati l'8 ottobre dalla Commissione Nazionale: Pier Luigi Bersani ottenne 255 189 voti pari al 55,13%, seguito da Dario Franceschini con 171 041 voti pari al 36,95% e da Ignazio Marino con 36 674 voti pari al 7,92%. Giustissimo. Tutti e tre i candidati furono quindi ammessi a partecipare alle elezioni primarie del 25 ottobre 2009. [239], Il 21 agosto Mattarella avviò le consultazioni con tutti i gruppi parlamentari. Non esiste un elemento con questo id nella pagina richiesta. Poco dopo lascia il PD anche il deputato Luca Pastorino, già sindaco di Bogliasco, che diventa poi il candidato alla presidenza della regione ligure di una coalizione composta da SEL, PRC e altre liste di sinistra. Il 31 luglio 2007 il Coordinamento Nazionale delle primarie ufficializzò le candidature alla carica di Segretario Nazionale del PD: Mario Adinolfi, Rosy Bindi, Pier Giorgio Gawronski, Jacopo Schettini Gherardini, Enrico Letta e Walter Veltroni. Tale modifica è stata considerata un'apertura nei confronti delle istanze avanzate dalla Margherita in Italia, anche se il partito ha rimarcato di non volere che il PD aderisca tout-court al PSE, semmai che intraprenda con esso un rapporto di collaborazione nell'alveo di un nuovo centro-sinistra europeo[106]. Il 29 e 30 dicembre 2012 il PD ha svolto le primarie per la scelta del 90% dei candidati parlamentari che sono andati a comporre le liste in vista delle elezioni politiche del 2013, mentre il restante 10% (in genere inseriti come capilista) è stato composto da personalità stabilite direttamente dal segretario Pier Luigi Bersani. A seguito dell'esito deludente, il segretario Matteo Renzi ha annunciato per la seconda volta le proprie dimissioni. La prima importante sfida che il nuovo segretario si trova ad affrontare è quella delle elezioni europee del 2009. Vennero inoltre presentate delle liste di candidati all'assemblea costituente del PD, collegate a uno dei candidati alla segreteria. [247], Il 9 settembre la Camera dei deputati ha concesso la fiducia al Governo Conte II con 343 voti a favore, 263 contrari e 3 astensioni. [58] Favorevole anche alle adozioni per single e coppie omosessuali (anche se in modo ambiguo) e alla parità salariale per favorire l’occupazione femminile ed imporre l’equità nelle retribuzioni e per affrontare le disparità di reddito tra uomini e donne. I suoi compiti sono:[276], I componenti della Commissione nazionale di garanzia sono Silvia Velo (presidente), Filippo Barberis, Enrico Brambilla, Loredana Capone, Bernardo Di Stasio, Marilena Fabbri, Fabrizio Ferranti, Giovanni Lattanzi, Enrico Panunzi, Gruppo Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici. Di fatto, Conte vuole evitare di aprire un’altra crisi: «Io ho la responsabilità di governo e ho chiesto la fiducia per realizzare un programma. [210] La squadra è composta da esponenti di diversa provenienza politica, dal Nuovo Centrodestra a Scelta Civica, oltre che da alcuni indipendenti e da altri partiti minori. Lo statuto del PD prevede due livelli di partecipazione alla vita del partito: gli iscritti e gli elettori, raccolti questi ultimi in un apposito albo. relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi Lo stesso giorno furono eletti vicepresidenti dell'Assemblea del partito Ivan Scalfarotto e Marina Sereni e vicesegretario Enrico Letta. Nessun cambio di casacca, invece, nel centrodestra. [246] Il 3 settembre i membri del Movimento 5 Stelle votarono sulla cosiddetta «piattaforma Rousseau» a favore di un accordo con i dem, sotto la presidenza di Giuseppe Conte, con oltre il 79% di voti positivi su quasi 80.000 elettori. Le Regioni sono indignate con il governo che ha approvato il decreto sugli spostamenti a Natale. Trib. La notte tra il 4 e il 5 dicembre 2016, preso atto della sconfitta nel referendum, Matteo Renzi conferma le proprie dimissioni da presidente del Consiglio, cosa che aveva più volte dichiarato durante la campagna elettorale in caso di sconfitta. Il PD è nato come unione di diversi partiti parte de L'Unione per formare un unico partito di centro-sinistra. Luigi Marattin, ospite di Agorà su Raitre questa mattina, ha detto: Non permettere alla gente di andare a Natale ad abbracciare i propri genitori anziani secondo me è una sciocchezza. Il 19 aprile 2013, dopo la mancata elezione di Franco Marini e Romano Prodi a Presidente della Repubblica nonostante la loro scelta come candidati ufficiali del partito, Rosy Bindi si dimette con effetto immediato dalla carica di presidente del PD. Le elezioni primarie si tengono il 3 marzo 2019 e vedono la partecipazione di 1 582 083 persone: risulta vincitore Nicola Zingaretti con il 66% dei voti e 653 seggi nell'Assemblea Nazionale. [253] Renzi viene seguito da 24 deputati e 12 senatori, tra cui Maria Elena Boschi e Roberto Giachetti, che hanno lasciato il PD per unirsi al suo movimento. House organ del gruppo parlamentare “Partito Democratico”, costituito dalle deputate e dai deputati eletti nelle liste elettorali contrassegnate dal simbolo del “Partito Democratico” ed ha sede legale in via Uffici del Vicario, 21 a Roma. Secondo Rutelli, con Bersani si andrebbe verso un partito democratico di sinistra. Le modifiche vengono approvate dall'Assemblea Nazionale con 566 sì,1 no e 5 astenuti. Comunemente definita "cattolica-democratica", trae la sua origine dall'esperienza di vasti settori riformisti della Democrazia Cristiana, confluiti prima nel Partito Popolare Italiano e successivamente nella Margherita. In vista delle elezioni europee del 2004 nacque così la lista Uniti nell'Ulivo, composta da Democratici di Sinistra, La Margherita, Socialisti Democratici Italiani e Movimento Repubblicani Europei; la lista unitaria raccolse il 31,1% dei voti, eleggendo 25 europarlamentari. Vigilare su casi di discriminazione che vengano sottoposti ed esprimersi applicando le norme di disciplina. La candidatura di Schettini fu successivamente apparentata a quella di Gawronski. M5S attacca Salvini: "Giullare", Il Senato ha bocciato la mozione del M5S sulla TAV, Italy's League files no confidence motion in prime minister in bid to trigger election, Italian Senate to set date for no-confidence vote as Salvini pushes for elections, Italian senate to set date for no-confidence vote in government, Italian PM resigns with attack on 'opportunist' Salvini, Italy's Government Collapses, Turning Chaos Into Crisis, Governo, Zingaretti: "I 5 punti per trattare con il M5S. COGNOME. Il 7 dicembre il Senato approva la legge di Bilancio con 166 sì, 70 no ed 1 astenuto, dopodiché Renzi sale nuovamente al Quirinale dove rassegna le proprie dimissioni e quelle del governo da lui presieduto, rimanendo in carica per il disbrigo degli affari correnti. Organo esecutivo invece è la Segreteria Nazionale, collegio composto di un massimo di quindici membri indicati dal segretario con compito di coadiuvare il lavoro del Segretario. Altre polemiche sorsero per la presunta scarsità di candidature femminili con buone possibilità di successo[134]. La proposta è stata accettata dal segretario Pier Luigi Bersani[162] e ha trovato anche l'adesione del segretario di Rifondazione Comunista, Paolo Ferrero, che potrebbe dare solo l'appoggio esterno alla coalizione PD-UdC[163]. Nuovo Dpcm, spostamenti a Natale: senatori e deputati Pd contro lo stop. Il PD ha invece ottenuto il 35% circa. Il 16 marzo 2019 l'Assemblea Nazionale proclama Zingaretti nuovo segretario, eleggendo altresì Paolo Gentiloni Silveri alla presidenza del partito; vengono invece elette vicepresidenti Debora Serracchiani e Anna Ascani. Il 4 novembre 2015, invece, lasciano i deputati bersaniani Alfredo D'Attorre, Carlo Galli e Vincenzo Folino, lamentando la totale mancanza di dialettica all'interno del partito. Il 21 novembre il PD presentò il suo nuovo simbolo tricolore, elaborato dal grafico venticinquenne molisano Nicola Storto. Al Senato il governo giallorosso conta 166 voti certi, salvo clamorosi colpi di scena. Con la sconfitta alle elezioni politiche del 2018 e la formazione del governo Conte I (Movimento 5 Stelle-Lega), il PD è tornato all'opposizione durante la XVIII legislatura, ma dopo il crollo di quest'ultimo nell'agosto 2019 è divenuto parte della maggioranza del governo Conte II in coalizione con Movimento 5 Stelle, Liberi e Uguali (Articolo Uno e Sinistra Italiana) e Italia Viva. COLLEGIO. [235][236][237] Il 20 agosto, a seguito del dibattito parlamentare in cui Conte accusò duramente Salvini di essere un opportunista politico e di aver "scatenato la crisi politica solo per servire il suo interesse personale"[238] il Presidente del Consiglio rassegnò le proprie dimissioni al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La norma in questione, così come formulata, rischia di essere inevitabilmente foriera di disparità di trattamento. Il suo nuovo partito parte già con venticinque deputati e quindici senatori. Il 27 febbraio 2014 il Partito Democratico, dopo anni di discussione, decide il suo ingresso ufficiale nel Partito del Socialismo Europeo. Tutti gli eletti al Senato della Repubblica Elezioni politiche – 4 marzo 2018. vai alla pagina degli eletti alla Camera dei Deputati.